29 novembre 2014

Steinitz e Loyd, intermezzo

"Per quanto posso ricordare, è la prima volta in 35 anni che non sono riuscito a risolvere un problema in due mosse in meno di un quarto d'ora" Wilhelm Steinitz

Pulitzer
Chess Harmonies, 1894
8/2B1n3/7Q/4pbP1/1R1N4/4k3/2P3P1/4K3 w - - 0 1
#2 (8+4) 
Il Bianco muove e da matto in due mosse



Steinitz e Loyd, prima parte


17 commenti:

  1. Non si tratta di una miniatura, ma di un Meredith (definizione usata per i problemi che hanno da 12 a 8 figure, vedi il matto in due su scacchiera cilindrica di Petkovic: http://goo.gl/jdkbKx)

    RispondiElimina
  2. C'avevo quasi creduto in 6 minuti, ma su una variante è matto in 3...
    Massimo

    RispondiElimina
  3. Risposte
    1. Buona!, ma 1...Axc2 dovrebbe salvare.

      Elimina
    2. Si, ...Axc2 salva, diventa matto in tre: 1.Dh2 Axc2 2.Dg3+ Re4 3.Df3#

      Bel tentativo :)

      Elimina
    3. B:CxA f5 N: CxC B: Dh3 matto se non mi sbaglio

      Elimina
    4. Provo a tradurre, ma la prossima volta prova a scrivere anche tu così: 1.Cxf5 Cxf5 2.Dh3#

      Le coordinate nel diagramma non ci sono, ma le trovi nella scacchiera sulla destra, quella per le analisi.

      P.S. non è matto in due ;) Il Nero può giocare 2...Cg3

      Elimina
  4. Risposte
    1. E dopo 1...Ag4?

      Elimina
    2. Non funge purtroppo. Mi tocca analizzare seriamente allora 👍👊

      Elimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No la prima non è corretta. Il re si salva in f6. Allora è giusta la seconda penso

      Elimina
  6. Donna f6 e se questa è errata ci rinuncio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La notte porta consiglio ;) Questa è giusta! 1.Df6 e il matto è inevitabile; se qualcun'altro vuole spiegare come...

      Maurizio

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...